Bando Voucher 2021 per il settore Turismo, Camera di Commercio Umbria

Con il Bando Voucher per il settore Turismo 2021 la Camera di Commercio dell’Umbria intende promuovere la filiera turistico-culturale del territorio umbro sostenendo, con un contributo a fondo perduto sotto forma di Voucher, le imprese del settore turistico: alberghiero, ristorativo e dei servizi connessi.

Cerchiamo di comprendere meglio questo bando, quali sono le spese ammissibili ed i soggetti beneficiari, per terminare con le modalità ed i tempi di presentazione della domanda, ricalcando l’esatta struttura del bando e facendone una breve sintesi.

Sommario:

Oggetto e finalità

Con l’iniziativa “Bando Voucher per il settore Turismo – Anno 2021” la Camera di Commercio dell’Umbria propone un intervento che ha l’obiettivo di sostenere le imprese nella realizzazione
di azioni innovative e imprescindibili nell’epoca post-Covid-19 e incentivare la promozione del territorio favorendone la conoscenza dei prodotti turistici locali.

Ambiti di intervento

Con il presente Bando si intendono finanziare le seguenti tipologie di interventi:

  1. consulenza e attività di sostegno all’innovazione, riorganizzazione e promo-commercializzazione aziendale;
  2. acquisizione e sviluppo di contenuti per migliorare la presenza online e applicazioni CRM, servizi di consulenza per la definizione di strategie di comunicazione;
  3. adesione a piattaforme marketplace (e-commerce multivendor);
  4. azioni volte ad incentivare un turismo di prossimità, sostenibile, rispettoso dell’ambiente naturale, sociale e culturale, accessibile e di qualità;
  5. percorsi di certificazione dell’impresa come ad esempio i percorsi certificativi di Ospitalità Italiana del sistema camerale italiano.

Per le agenzie di viaggio, i tour operator ed i servizi di prenotazione le tipologie di intervento ammesse sono quelle relative all’attività di incoming.

Dotazione finanziaria e natura dell’agevolazione

Le risorse complessive ammontano a 78.000 Euro e verranno accordate sotto forma di contributi a fondo perduto (voucher) a copertura del 65% delle spese ammissibili (al netto dell’IVA), fino ad un massimo di 2.000 Euro per ogni impresa ed al netto della ritenuta d’acconto.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le “imprese turistiche” classificate con i codici ATECO 55, 56, 79 e tutti i sottodigit, ovvero Alberghi e strutture simili, Attività dei servizi di ristorazione (Ristoranti), Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse.

Unitamente alla suddetta condizione le imprese devo rispondere ai seguenti prerequisiti:

  • essere classificate Micro o Piccole o Medie imprese (MPMI);
  • avere sede legale o unità locale in Umbria e realizzare gli interventi finanziati dal bando all’interno della Regione;
  • essere in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • essere in regolare attività e non essere sottoposte a liquidazione e/o a procedure concorsuali;
  • non essere fornitori di servizi a favore della Camera di Commercio dell’Umbria;
  • essere in regola con le norme in materia previdenziale e contributiva;
  • il titolare o il legale rappresentante abbia aderito al servizio “Cassetto Digitale dell’Imprenditore” su impresa.digitale.it

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese di consulenza e acquisto di beni e servizi strumentali (a mero titolo di esempio: realizzazione siti web, e-commerce, attività di social media marketing, ecc.) a fronte di un investimento minimo complessivo di 1.000 Euro.

Non sono ammesse spese fatturate da imprese collegate (altre imprese del legale rappresentante o degli altri membri degli organi societari), dal coniuge e parenti entro il terzo grado (ad eccezione delle prestazioni lavorative rese da soci con contratto di lavoro dipendente e senza cariche sociali).

Il bando è retroattivo: tutte le spese possono essere fatturate a partire dal 1° gennaio 2021 (data antecedente alla pubblicazione del bando) al 31 gennaio 2022.

Presentazione delle domande

Le domande firmate digitalmente dovranno trasmesse alla Camera di Commercio dell’Umbria con invio telematico, sistema Webtelemaco, dalle ore 09:00 del 18.10.2021 alle ore 18:00 del 17 novembre 2021, anche attraverso un intermediario abilitato.

Valutazione delle domande e concessione

Le imprese saranno ammesse ai contributi secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda, considerando la data e l’ora di invio della pratica telematica come risultante dalla tracciatura effettuata dal sistema Telemaco.

Le domande saranno ammesse fino ad esaurimento dei fondi stanziati; la graduatoria con l’elenco delle domande ammesse distinte fra finanziabili e non finanziate sarà pubblicata entro il 31.12.2021.

Obblighi delle imprese beneficiarie dei contributi

I soggetti beneficiari del contributo, pena decadenza totale dello stesso, hanno – fra gli altri – l’obbligo di conservare per un periodo di almeno 5 anni dalla data del provvedimento di erogazione del contributo la documentazione attestante le spese sostenute e rendicontate.

Rendicontazione e liquidazione del contributo

Ai fini della rendicontazione e liquidazione, le imprese richiedenti dovranno presentare entro il 28 febbraio 2022 la seguente documentazione:

  • modulo di richiesta erogazione contributo contenente la relazione delle attività svolte, le fatture e gli altri documenti di spesa contabili;
  • copia delle fatture, buste paga e degli altri documenti giustificativi e copia dei pagamenti effettuati esclusivamente mediante transazioni bancarie verificabili (RI.BA., assegno,
    bonifico).

Potrebbero essere richieste integrazioni documentali, precisazioni o chiarimenti inerenti la documentazione prodotta. La liquidazione dovrebbe avvenire entro 3 mesi dall’apertura della fase di rendicontazione.

Controlli

La Camera di Commercio dell’Umbria si riserva la facoltà di svolgere tutti i controlli, anche a campione e secondo le modalità da essa definite, ed i sopralluoghi ispettivi necessari ad accertare l’effettiva attuazione degli interventi per i quali viene erogato il contributo ed il rispetto delle condizioni e dei requisiti previsti dal presente bando.

Cumulabilità

Gli aiuti di cui al presente Bando sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

  • con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale pertinente;
  • con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti;
  • con aiuti senza costi ammissibili;
  • con aiuti concessi a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19.

Disclaimer e link utili

Questo articolo è stato redatto rielaborando il bando ufficiale, pertanto, si invita a considerare la possibilità di eventuali imprecisioni generate dalla necessità di sintesi.

Moduli Scaricabili:

Condividi

Contattaci

Vuoi maggiori informazioni sul Bando Voucher per il settore Turismo Anno 2021?
Compila il modulo per ricevere una consulenza gratuita.






    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano la
    Privacy Policy e i
    Termini di servizio di Google.

    Dominio .coop per i siti web delle cooperative con DotCooperationBando 2021 a sostegno delle MPMI del sistema turistico campano colpite dal Covid