Contributo a fondo perduto pel la realizzazione di e-commerce

Contributo a fondo perduto per la realizzazione di e-commerce

In E-Commerce, Responsive Website & Mobile

E’ stato pubblicato il 24 Ottobre 2017 il Bando per l’assegnazioni di voucher da 10.000 € a fondo perduto per la realizzazione di e-commerce nell’ambito di progetti di digitalizzazione delle PMI di tutta Italia.

Il decreto interministeriale 23 settembre 2017 nasce per favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico ed è finalizzato all’acquisto di hardware, software e di servizi in grado di migliorare l’efficienza aziendale, di favorire forme di flessibilità del lavoro come il telelavoro, lo sviluppo di soluzioni e-commerce, la connettività a banda larga, il collegamento ad internet tramite la tecnologia satellitare, la formazione qualificata del personale in campo ICT.

Possono partecipare tutte le le micro, piccole e medie imprese italiane, non agricole, che non abbiamo già ottenuto contributi statali per l’acquisto degli stessi beni e servizi.

Il voucher corrisponde al 50% della spesa ammissibile fino ad un massimo di 10.000 € a fondo perduto. Potrebbe essere forse definito finanziamento o contributo in conto capitale? Al di là dei tecnicismi è un’occasione da non perdere perché in pratica è come spendere la metà!

Basti pensare che l’ultima volta che è uscito un bando simile era il 2014. Aiuti finanziari concreti come questo accadono piuttosto raramente.

Se pensi che per te sia troppo complicato vai in fondo alla pagina

Esempio di progetto di spesa da 8.000 €

L’impresa intende modernizzarsi sviluppando un e-commerce dal costo di 5.000 €, acquistando un computer (hardware) del costo di 1.500 € ed un programma gestionale (software) del valore di 1.500 €. Questa impresa presenterà una domanda per l’assegnazione di un voucher di 4.000 €.

[ ( 5.000 + 1.500 + 1.500 ) x 50% = 4.000 ]

Esempio di progetto di spesa da 22.000 €

L’impresa intende modernizzarsi sviluppando un e-commerce dal costo di 15.000 €, acquistando un computer (hardware) del costo di 3.000 €, un programma gestionale (software) del valore di 2.000 €, un corso qualificato per apprendere le basi informatiche necessarie alla gestione dei nuovi strumenti digitali. Questa impresa presenterà una domanda per l’assegnazione di un voucher da 10.000 € che è il massimo importo assegnabile.

[ ( 15.000 + 3.000 + 2.000 + 2.000 ) x 50% = 11.000 > 10.000]

Beneficiari, Modalità di presentazione ed Erogazione

Le imprese per presentare la domanda devono avere una PEC valida e la firma digitale del legale rappresentante.

La domanda deve essere presentata per via telematica nel sito del Ministero secondo una procedura ben definita e nello spazio temporale che va dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.

Studi preposti alla compilazione della domanda

Molte aziende sono sfiduciate dal sistema telematico di invio delle domande per l’assegnazione del voucher e per questo neanche ci provano perdendo così anche questi pochi sani aiuti dall’alto.

Fortunatamente esistono degli studi di consulenza che si sostituiscono alle imprese nella compilazione e nella presentazione della domanda. MYMESYS collabora con studi di consulenza per offrire soluzioni di assistenza completa: dalla presentazione della domanda alla rendicontazione.
Le nostre sedi si trovano in provincia di Perugia in Umbria ma possiamo gestire domande per imprese dislocate su tutto il territorio nazionale. Per avere informazioni compilare il form in questa pagina.